KidsLab Partner

Calendario

Dal 13 al 20 settembre 2019

 

 

TOCATÌ. FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI GIOCHI IN STRADA

CODICE 42 ** Possono partecipare 2 classi per ciascun turno. TURNO: A e B

IL LINGUAGGIO UNIVERSALE DEL GIOCO

Associazione Giochi Antichi e International Spielmarkt Potsdam

Università di Verona – prato della mensa (in caso di pioggia aule 1.5 e 1.6)  – Polo didattico Zanotto – viale dell’Università 4 – Veronetta.

Ospite speciale del Tocatì 2019 è il gruppo “International Spielmarkt Potsdam” che riunisce cosiddetti Spielpädagogen, ovvero pedagogisti esperti di gioco, provenienti da tutta Europa. Durante il Tocatì saranno presenti in piazzetta Pescheria, proponendo giochi tradizionali da diverse regioni europee, coinvolgendo bambini/e e adulti. In questo laboratorio realizzato appositamente per Kidsuniversity giocheranno con gli/le alunni/e e gli/le loro insegnanti, sperimentando le possibilità del gioco tradizionale come luogo di incontro “senza frontiere”. Una via privilegiata dello stare insieme e del comunicare le proprie emozioni attraverso un linguaggio condiviso, in cui le diversità culturali si incontrano nell’esperienza universale del gioco. 

COMUNE DI VERONA, UFFICIO DI STATISTICA E ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA, SEDE DI VENEZIA
CODICE 43 TURNO: A e B

CONOSCIAMO TRE SORELLE: MODA, MEDIA E MEDIANA!

Biblioteca Civica – via Cappello 27 – Verona.

Lettura di una fiaba statistica e laboratorio: il mondo “freddo dei numeri” e quello “coinvolgente dell’immaginazione” giocano insieme! Moda, Media e Mediana sono le protagoniste della fiaba. Come tre sorelle, possono andare d’accordo e presentare lo stesso valore, ma molto più spesso possono presentare valori assai diversi…dipende dalla variabilità e dalla forma dei dati.

Dopo la lettura i bambini saranno coinvolti in un laboratorio per scoprire non solo come calcolare Moda, Media e Mediana ma anche le loro proprietà.

Riservato esclusivamente a: scuola primaria, preferibilmente classi IV o V.

Suggerimenti per proseguire in classe il laboratorio:
lettura diLe Streghe di Bayes e altre storie. Fiabe statistiche per bambine e bambini curiosi”, ed. Istat. Scaricabile gratuitamente al link https://www.istat.it/it/archivio/204260


GARDALAND SEA LIFE AQUARIUM

CODICE 44 **TURNO A: ore 10-11 , **TURNO B: ore 11-12

TRA FOSSILI E REALTÀ: L’EVOLUZIONE SULLE TRACCE DEL PASSATO

Gardaland SEA LIFE Aquarium – Via Derna 4 – Castelnuovo del Garda.

Scopriamo insieme la storia dei fossili, il loro uso nel mondo passato e moderno e il loro significato attuale in geologia per ricostruire come si sono evoluti gli abitanti del mare. Utilizzando la manualità e inventiva, gli alunni avranno la possibilità di realizzare personalmente il loro fossile di una creatura marina.

Riservato esclusivamente a: scuola primaria.

Suggerimenti per preparare in classe il laboratorio: effettuare una ricerca sul lavoro del paleontologo e gli strumenti che utilizza per la sua ricerca. Suggeriamo una discussione in classe come introduzione all’argomento.

Suggerimenti per proseguire in classe il laboratorio: verranno consegnate alle insegnanti delle immagini di animali con i relativi fossili. Confrontandosi tra di loro ed analizzando similitudini e differenze morfologiche gli alunni dovranno abbinare ad ogni animale vivente il suo antenato o progenitore fossile.

 

 

GARDALAND SEA LIFE AQUARIUM

COD: 45 **TURNO A: ore 10-11 **TURNO B: ore 11-12

TRA FOSSILI E REALTÀ: L’EVOLUZIONE SULLE TRACCE DEL PASSATO

Gardaland SEA LIFE Aquarium – Via Derna 4 – Castelnuovo del Garda.

Scopriamo insieme la storia dei fossili, il loro uso nel mondo passato e moderno e il loro significato attuale in geologia per ricostruire come si sono evoluti gli abitanti del mare. Utilizzando la manualità e inventiva, gli alunni avranno la possibilità di realizzare personalmente il loro fossile di una creatura marina.

Riservato esclusivamente a: scuola primaria.

Suggerimenti per preparare in classe il laboratorio: effettuare una ricerca sul lavoro del paleontologo e gli strumenti che utilizza per la sua ricerca. Suggeriamo una discussione in classe come introduzione all’argomento.

Suggerimenti per proseguire in classe il laboratorio: verranno consegnate alle insegnanti delle immagini di animali con i relativi fossili. Confrontandosi tra di loro ed analizzando similitudini e differenze morfologiche gli alunni dovranno abbinare ad ogni animale vivente il suo antenato o progenitore fossile.

 

 

GARDALAND SEA LIFE AQUARIUM

CODICE 46 **TURNO A: ore 10-11 , **TURNO B: ore 11-12

TRA FOSSILI E REALTÀ: L’EVOLUZIONE SULLE TRACCE DEL PASSATO

Gardaland SEA LIFE Aquarium – Via Derna 4 – Castelnuovo del Garda.

Scopriamo insieme la storia dei fossili, il loro uso nel mondo passato e moderno e il loro significato attuale in geologia per ricostruire come si sono evoluti gli abitanti del mare. Utilizzando la manualità e inventiva, gli alunni avranno la possibilità di realizzare personalmente il loro fossile di una creatura marina.

Riservato esclusivamente a: scuola primaria.

Suggerimenti per preparare in classe il laboratorio: effettuare una ricerca sul lavoro del paleontologo e gli strumenti che utilizza per la sua ricerca. Suggeriamo una discussione in classe come introduzione all’argomento.

Suggerimenti per proseguire in classe il laboratorio: verranno consegnate alle insegnanti delle immagini di animali con i relativi fossili. Confrontandosi tra di loro ed analizzando similitudini e differenze morfologiche gli alunni dovranno abbinare ad ogni animale vivente il suo antenato o progenitore fossile.


PLEIADI

CODICE 47 TURNO: A e B

KNUP-MANIA: SPERIMENTA LA GEOMETRIA

Children’s Museum – via Santa Teresa (ex Magazzini Generali) – Borgo Roma.

La geometria spesso è vista come qualcosa di astratto e difficile, solo calcoli di aree e volumi da fare con carte e penna. Ma la geometria può essere anche esperienziale, sperimentale, manuale. Grazie a dei particolarissimi materiali da costruzione, pratici, binomiali ma con un nome bizzarro (knupferli), i ragazzi sperimenteranno costruzioni di geometria piana e solida, che permetterà loro di giocare con le regole geometriche.

Riservato esclusivamente a: scuola secondaria di I grado.

Suggerimenti per preparare in classe il laboratorio: specificare in fase di prenotazione se gli studenti hanno già affrontato temi di geometria solida/piana e quali.

 

 

PLEIADI

CODICE 48 TURNO: A e B

MICROMONDO

Children’s Museum – via Santa Teresa 12 (ex Magazzini Generali) – Borgo Roma.

La natura è come un universo a scale diverse: dal macro al micro. E se la mole di balene ed elefanti è fattore imprescindibile del loro appeal, il mondo visto con una lente di ingrandimento non è assolutamente da meno. Iniziando con l’osservazione di rocce e conchiglie, continueremo con l’osservazione di alcune sabbie delle quali capiremo la provenienza e la composizione. Proseguiremo con uno dei gruppi animali come gli artropodi, concentrandoci sulla classe degli insetti, per ammirare ciò che è talmente piccolo da risultare quasi impercettibile agli occhi, fino a esplorare alcuni dei microrganismi che popolano le acque dolci. Il tutto grazie all’uso di strumenti ottici di diversa tipologia e complessità che gli studenti impareranno a usare e distinguere per cogliere i particolari ai quali spesso si fa poco caso anche se sono proprio sotto il nostro naso.

Riservato esclusivamente a: scuola secondaria di I grado

Suggerimenti per preparare in classe il laboratorio: introduzione al mondo animale e vegetale, introduzione alla cellula.

Suggerimenti per proseguire in classe il laboratorio: l’attività può esser presa come spunto per continuare a parlare di biologia o del mondo dei viventi.

 

 

PLEIADI

CODICE: 49 TURNO: A e B

HOMO SAPIENS

Università di Verona – aula 5 – piastra Odontoiatrica – Policlinico – Borgo Roma.

Da dove viene la nostra specie Homo sapiens? Siamo davvero i bisnipoti dell’australopitecina Lucy? Che fine hanno fatto i nostri antenati? Questo laboratorio, pratico e divertente, è volto a chiarire i falsi miti della storia dell’evoluzione. Partiremo ordinando i principali eventi evolutivi nella storia: attraverso la realizzazione di una linea del tempo, visualizzeremo, ad esempio, l’impossibilità di una convivenza tra uomo/ominidi e dinosauri. Continuando con attività pratiche si ripercorreranno le tappe salienti della teoria dell’evoluzione, da Lamarck al concetto di selezione naturale introdotto da Darwin all’abbandono del concetto di razza. Da Lucy a homo sapiens, gli studenti arriveranno a comprendere come si è ramificata la storia dei nostri antenati, ricostruendo il percorso storico- geografico che ha portato a noi.

 

Riservato esclusivamente a: ragazzi dai 8 ai 13 anni.

Suggerimenti per preparare in classe il laboratorio: introduzione al concetto di specie e di evoluzione. In ogni caso, l’attività è comunque pensata per introdurre l’argomento anche partendo da zero.

Suggerimenti per proseguire in classe il laboratorio: l’attività può esser presa come spunto per continuare a trattare l’argomento dell’evoluzione umana ma anche in generale.

 


GIUSEPPE BATTAGLIA

docente di professione, storico e apicoltore per passione

COD: 50 TURNO: A e B

DIRE, FARE, ASSAGGIARE. IL COMPLESSO MONDO DELLE API

Aula 1.6 – Polo Didattico G. Zanotto – viale dell’Università 4 – Veronetta.

 

Il laboratorio, organizzato nell’ambito della mostra “L’ape, il miele e le parole“, a cura di Giuseppe Battaglia e Alessia Parolotto (in biblioteca “Arturo Frinzi” dal 12 al 22 settembre), si propone un avvicinamento al complesso mondo di questi imenotteri, alle loro abitudini, ai loro prodotti. Si potrà lavorare la cera d’api per produrre candele che profumano di miele e assaggiare i dolci prodotti di queste importanti alleate dell’uomo. 

Riservato esclusivamente a: scuola secondaria di I grado (una classe da massimo 20 alunni per turno)

 


NOVITÀ! SPETTACOLO TEATRALE

Socìetas CHIARA GUIDI

LA TERRA DEI LOMBRICHI. UNA TRAGEDIA PER BAMBINI

DA ALCESTI DI EURIPIDE DI CHIARA GUIDI. Con i partecipanti al laboratorio di Chiara Guidi sul Metodo errante.

In collaborazione con EXP. Are We Human

CODICE 51
**TURNO A dalle 9 alle 10
**TURNO B dalle 11 alle 12

 

Teatro Nuovo – Piazza Viviani 10 – Verona.

La terra dei lombrichi – Chiara Guidi

“I lombrichi, ciechi e sordi, giorno dopo giorno rivoltano e vagliano la terra. Dalle profondità del suolo, portando in superficie mucchietti di terriccio, sollevano il terreno, trasformano il paesaggio e seppelliscono, custodendoli, molti oggetti antichi. Essi ricoprono e proteggono, permettendo a ciò che è sepolto di ritornare. Per incontrare i lombrichi occorre scavare ed entrare nella terra perché solo stando un po’ con loro è possibile comprendere bene il loro segreto. Oh! È un’impresa impossibile, perché nessuno può andare sotto terra, stare con i lombrichi e restare vivo! Occorre, allora, fare come Alcesti, diventare come lei, seguendo la sua storia così come ce la racconta Euripide, un poeta dell’antica Grecia. Alcesti, accettando di morire al posto del marito Admeto, scende nelle viscere della terra e poi, grazie all’aiuto di Eracle, risale in superficie lasciando i lombrichi alla loro infaticabile azione: andare sotto e poi risalire sopra… sotto… sopra… sottosopra… un movimento inestinguibile che illumina di speranza anche la tragedia”.

Lo spettacolo, nato attraverso un laboratorio di Chiara Guidi sul Metodo errante, è una forma teatrale aperta, ha cioè bisogno dei bambini per comporsi e per compiersi. I bambini, guidati dalle figure della narrazione, entrano letteralmente dentro lo spazio dell’azione e determinano l’andamento della vicenda con le loro decisioni o con i loro interventi.